Michele Nani (attore)

"Suite Horovitz"

Nato a Perugia, frequenta la scuola del Piccolo Teatro di Milano fondata e diretta da Giorgio Strehler. Nel 1993 comincia il suo percorso professionale proprio con Strehler che lo vuole in MADRE CORAGGIO DI SARAJEVO, LUX IN TENEBRIS, LA GRANDE MAGIA e il TEMPORALE.

Alla morte di Strehler, dopo una partecipazione estiva al festival di Spoleto nel 1997 ne: L’AGNELLO DEL POVERO, per la regia di Franco Però, incontra Luca Ronconi che lo chiama ad interpretare vari suoi spettacoli allestiti tra Perugia (Teatro Stabile dell’Umbria) e il Piccolo Teatro di Milano, tra cui: MEMORIE DI UNA CAMERIERA, IL SOGNO, QUEL CHE SAPEVA MAISIE, PECCATO CHE FOSSE PUTTANA, LE BACCANTI, LE RANE e IL PROFESSOR BERNHARDI, fino al 2006. Tra il 1999 e 2009 lavora inoltre con GIGI PROIETTI in SOCRATE, CON GIUSEPPE MANZARI in GORGO DI TERRA, con NICOLA RUSSO in STORIA DI ERMENGARDA e CON STEFANO ALLEVA in IN ALTO MARE. Con ROBERTO VALERIO al teatro di Pistoia nello spettacolo IL VANTONE di P.P.Pasolini.